STANCHEZZA DEGLI OCCHI: PREVENIRE E CURARE

stanchezza degli occhi

La stanchezza degli occhi è un seccante disturbo che solitamente è dovuto ad un uso impegnativo e protratto della vista: a scuola, alla guida, al lavoro o anche mentre si pratica attività con forte riflesso ambientale. A stancare notevolmente gli occhi sono le diverse attività che ciascuno di noi compie ogni giorno:

  • uso prolungato del computer;
  • la lettura intensa;
  • guidare per molte ore consecutive un veicolo

Le manifestazioni più tipiche di questa condizione sono l’intenso e continuo dolore oculare e e il fastidioso prurito orditale, ma anche l’occhio sempre secco (o in alternativa occhio che lacrima), i problemi di vista, il mal di testa e il dolore al collo.

Le cause della stanchezza oculare

Negli ultimi anni, sicuramente, è notevole aumentato l’uso prolungato del pc. Del resto, questo strumento trova largo impiego in tutti i lavori di ufficio. A seguito della attuale pandemia da COVID-19, inoltre, la necessità di utilizzare gli strumenti digitali anche a casa, in smart-working per esempio, ha acuito maggiormente tale fenomeno. Considerata la diffusione del disturbo oculare dovuto all’eccessivo uso del computer, possiamo quasi parlare di vera e propria sindrome da visione al computer. A tal proposito potrebbe interessarti il nostro articolo “Occhi affaticati e luce blu.

Il disturbo degli occhi stanchi è solitamente la conseguenza di:

  • uso prolungato dispositivi digitali (es: tablet, smartphone ecc.);
  • lettura intensa e senza pause per diverse ore;
  • guida di un veicolo per molte ore;
  • difetto visivo non corretto
  • esposizione a luci intense o abbaglianti;
  • sforzo della vista in ambienti con poca luce.

Come si manifesta la stanchezza degli occhi: i sintomi

Gli occhi stanchi possono manifestarsi con i seguiti sintomi:

  • senso di dolore, di stanchezza, di bruciore e/o di prurito agli occhi;
  • occhi che lacrimano;
  • occhi secchi;
  • visione offuscata o visione doppia;
  • maggiore sensibilità alla luce;
  • difficoltà nel mettere a fuoco la visione.

A questi sintomi, inoltre, possono aggiungersi altri fastidi non propriamente oculari, come: mal di testa, dolore al collo, dolore alla schiena e dolore alle spalle.

ipovisione

Rimedi alla stanchezza degli occhi

A chi soffre sporadicamente di occhi stanchi, basta il riposo; a chi, invece, ne è soggetto in modo cronico, può servire:

  • cambiare le condizioni di lavoro, migliorando la postazione lavorativa, l’illuminazione e facendo delle pause.
  • migliorare l’ambiente in cui si trascorre la maggior parte del tempo (casa e lavoro) e migliorare le proprie abitudini, adottando uno stile di vita sano (no fumo, no alcol, alimentazione sana con prodotti stagionali, ecc)
  • curare le patologie e i difetti visivi oculari, qualora siano presenti.
  • usare degli occhiali da riposo. Non esiste un occhiale da riposo che vada bene bene per tutti, Per questo serve la prescrizione e il consulto con uno specialista, per capire che tipo di lenti servono in ogni caso specifico e come poterli usare nel modo più corretto.
  • valutare assieme allo specialista della visione la possibilità di fare esercizi oculari per migliorare la performance e il comfort visivo
  • utilizzo di un collirio idoneo (da valutare con lo specialista della visione) per migliorare la qualità visiva e ridurre i sintomi di secchezza e bruciore e arrossamento

Occhi Stanchi: Cosa Fare nella quotidianità?

Per chi legge | Chiunque legga, per non stancare troppo gli occhi, deve munirsi di una luce sufficientemente potente, posizionarla di fronte a sé e proiettarla verso le pagine del libro o del giornale che sta consultando.

Per chi esegue mansioni o hobbies che richiedono un contatto ravvicinato (per esempio il modellismo) | La luce utilizzata deve essere potente e va orientata direttamente verso gli oggetti su cui si sta lavorando.

Per chi guarda la televisione | Alla sera, è sbagliato guardare la televisione al buio. Infatti, il contrasto buio della stanza-luce del televisore affatica maggiormente troppo gli occhi. Pertanto, è buona norma tenere accesa una luce anche di cortesia (va bene anche tenue).

LINK UTILI

Cure Naturali