ASTIGMATISMO NEI BAMBINI: COS’É

astigmatismo bambini

Come la miopia o l’ipermetropia, anche l’astigmatismo è un difetto visivo. L’astigmatismo nei bambini è un’alterazione oculare che impedisce all’occhio di mettere adeguatamente a fuoco un oggetto che si trova a una distanza qualsiasi. Risulta così difficile vedere nitido sia da lontano sia da vicino.

L’astigmatismo si può ipotizzare nel momento in cui non vede bene la televisione o la lavagna; se lamenta una vista sfuocata da lontano o se ha difficoltà a leggere le lettere piccole, è necessario un controllo della vista per correggere il difetto di messa a fuoco.

ASTIGMATISMO NEI BAMBINI: TIPOLOGIE E SINTOMI

L’astigmatismo nel bambino possiede solitamente una componente genetica, è molto più frequente quando ne soffre uno o entrambi i genitori. Colpisce il 15% della popolazione generale e tende a manifestarsi durante l’infanzia o l’adolescenza. Per poter diagnosticare l’astigmatismo a un bimbo, è necessaria una visita oculistica che, grazie a dei test dedicati, determinerà la causa del problema.

TIPOLOGIE: ASTIGMATISMO MIOPICO E ASTIGMATISMO IPERMETROPICO NEI BAMBINI

Spesso l’astigmatismo non è un difetto isolato, ma si associa ad altri difetti visivi, dando luogo così a numerose combinazioni, come ipermetropia o miopia.
Se osserviamo l’occhio da una prospettiva frontale, un meridiano divide il bulbo oculare dall’alto vero il basso, mentre l’altro, invece, da sinistra a destra. Questo difetto rifrattivo presenta una curvatura della cornea non eguale nei due meridiani principali, verticale e orizzontale.

Si parla quindi di astigmatismo miopico quando uno dei due meridiani o entrambi mettono a fuoco come un occhio affetto da miopia. In caso in cui l’occhio non riesce a mettere correttamente a fuoco a distanza ravvicinata, si parla di astigmatismo ipermetropico.
Infine, l’astigmatismo può essere misto quando si combinano effetti delle tipologie precedenti.

astigmatismo nei bambini

MIOPIA, IPERMETROPIA E ASTIGMATISMO NEI BAMBINI: QUALI SONO I SINTOMI?

È importante prestare attenzione ai sintomi del bambino per riconoscere l’astigmatismo infantile. Riconoscere questa anomalia visiva è più complesso rispetto a quando si tratta di ipermetropia o miopia nei bambini, in quanto i segni sono meno evidenti e solitamente incide nel rendimento scolastico.

Tra i sintomi di questo difetto visivo può essere segnalato una mancanza di attenzione allo studio, apparentemente priva di altre motivazioni. In questo caso il bambino può apparire poco concertato e disattento, quindi, risultare iperattivo o svogliato. L’impossibilità di mettere a fuoco le lettere alla lavagna o sui libri può determinare la mancanza di attenzione.
Sono presenti, inoltre, mal di testa, frequenti inclinazioni del capo per vedere in modo più nitido e per migliorare la messa a fuoco, così, da evitare una certa tendenza a strizzare gli occhi. Questa serie di azioni porta gli occhi del bambino al rossore o al prurito, causati da un eccessivo sforzo visivo.

Se l’astigmatismo nei bambini non viene individuato tempestivamente, le ripercussioni a livello scolastico possono essere notevoli.
Individuare tempestivamente questo problema è fondamentale per correggerlo in tempo e in maniera adeguata per dare un miglior confort visivo.

Potrebbe interessarti anche il nostro articolo sui più comuni Difetti visivi nei bambini

OCCHIALI BAMBINO PER ASTIGMATISMO MIOPICO NEI BAMBINI

Non presentando molta cura e attenzione degli occhiali da parte dei bambini, è consigliato scegliere una montatura possibilmente morbida ed elastica che garantisca in primis la sicurezza e il comfort. Il tipo di lente che verrà scelta, naturalmente, sarà in base al potere diottrico necessario per compensare l’astigmatismo.

Trovare una soluzione all’astigmatismo di un bimbo è importante per tutelare la sua vista, migliorare la qualità visiva e permettergli di svolgere normalmente le sue attività. Una delle soluzioni possibili è l’occhiale correttivo.

Nei bambini è consigliabile un occhiale con lenti non in vetro, in quanto fragili negli urti, e utilizzare quelle organiche infrangibili nel vari materiali plastici.
Non ci sono problemi a correggere anche eventuali miopie o ipermetropie associate. Si consiglia di scegliere una lente indurita e antiriflesso, per aumentare la resistenza ai graffi e la qualità ottica.

Vedi la nostra nuova landing page dedicata alle mamme e ai bambini: clicca qui

contatti Ottica 2M