Via Feltrina Nuova 3, 31044 Montebelluna (TV)

+39 0423 639742

info@ottica-2m.it

AFFATICAMENTO VISIVO: 8 CONSIGLI UTILI

Affaticamento-visivo

Con un utilizzo così massivo del computer, l’ affaticamento visivo è diventato uno dei più diffusi malesseri da ufficio. Scopri i nostri 8 consigli pratici per evitare di affaticare la vista quando non serve.

Affaticamento-visivo

UTILIZZO DEL COMPUTER E AFFATICAMENTO VISIVO 

Quanto tempo stai davanti al pc/smartphone? Per lavoro o per divertimento, la maggior parte di noi passa diverso tempo al pc o smartphone gran parte della giornata, ma per la salute e l’incolumità dei nostri occhi non si dovrebbero superare la due ore di esposizione consecutive al giorno.

Uno studio dell’università Keio di Tokyo ha evidenziato che un uso sconsiderato dei dispositivi elettronici porterebbe alla sindrome dell’occhio secco, comunemente detta CVS Computer Eye Strain; i sintomi non si riducono alla possibilità di vederci poco o male, ma possono variare da mal di testa, stanchezza fisica, riduzione della produttività e aumento degli errori, per finire poi con il più comune rossore agli occhi e piccoli spasmi.

L’utilizzo massivo dei computer ha portato l’affaticamento della vista ad essere uno dei malesseri d’ufficio più diffusi al mondo, si stima che la percentuale dei soggetti interessati da questo disturbo sia intorno al 50% dei lavoratori. Da un’altra indagine effettuata in Gran Bretagna emerge che il 56% degli adulti passerebbe in media almeno 7 ore al giorno davanti a uno schermo, una cifra che equivale a circa 106 giorni in un anno.

affaticamento visivo

8 CONSIGLI PER LA SALUTE DEGLI OCCHI

Visto che per molti di noi non è possibile ridurre drasticamente le ore di utilizzo dei dispositivi, trattandosi soprattutto di ore trascorse al computer nelle giornate lavorative, la American Optometric Association e l’American Academy of Optometry hanno stilato una lista con alcuni consigli utili da seguire per evitare che la nostra vista peggiori a causa del perpetuato affaticamento visivo.

Ecco allora riassunti qui per voi i punti più importanti:

  • LA POSIZIONE DELLO SCHERMO

Mantenere una postura corretta. Il centro dello schermo del vostro pc dovrebbe essere a una distanza di circa 70 cm e posto circa 20° sotto il livello dei vostri occhi, che guardano per inclinazione naturale lontano e in basso.

  • LA LUMINOSITA’ DELLO SCHERMO

La luminosità dello schermo è un fattore importante da tenere in considerazione, va regolata per non stressare eccessivamente i nostri occhi, calibrandola in base alla luce dell’ambiente in cui ci troviamo.

  • LA LUCE NELLA STANZA

È importante lavorare in un luogo non troppo illuminato, meglio sostituire le luci troppo forti con delle luci più calde, posizionare lo schermo del computer avendo cura di monitorare le sorgenti di luce circostante in modo tale da non creare riflessi.

  • LO SCHERMO ANTIRIFLESSO

Nel caso non sia possibile evitare di avere fonti di riflesso nell’ufficio, possiamo utilizzare una pellicola antiriflesso da applicare allo schermo del computer, così da diminuire il riflesso delle sorgenti di luce circostante.

  • OCCHIALI CON LENTI DI ULTIMA GENERAZIONE

Se portate gli occhiali, una delle cose che potrà aiutarvi molto contro l’insorgere dell’affaticamento visivo è acquistare ottime lenti con tecnologia antiriflesso e selettive per la luce blu. Queste nuove lenti sono studiate appositamente per dare sollievo a nostri occhi affaticati e per regolare i nostri ritmi biologici che influiscono sul nostro benessere generale.

  • SBATTERE GLI OCCHI

Per mantenere gli occhi adeguatamente lubrificati bisogna sbattere spesso le palpebre, cosa che invece tendiamo a fare meno quando siamo davanti allo schermo. Periodicamente sarebbe buona abitudine chiudere gli occhi o distogliere per un attimo lo sguardo dallo schermo.

  • LO SMARTPHONE

L’utilizzo dei dispositivi mobili va monitorato e curato tramite alcune accortezze, anche questo schermo va regolato con la giusta luminosità. Va tenuto ad un’adeguata distanza dagli occhi, tenendolo poco al di sotto della spalla con il braccio semi-piegato. Gli smartphone di ultima generazione offrono la funzione “night shift”, una regolazione automatica che consente di ridurre l’emissione di luce blu nelle ore notturne.

  • CONTROLLI VISIVI PERIODICI

Sottoporsi periodicamente a degli esami di routine è la cosa più importante che possiamo fare per prevenire e trattare l’insorgenza di problemi di visione. L’ideale sarebbe fissare un controllo almeno una volta all’anno!

contatti Ottica 2M